La tavola è il cuore della casa, il luogo in cui si svolge il momento clou della festa, dei matrimoni, degli eventi in compagnia della famiglia e degli amici.
Ed è innegabile che la scelta degli accessori per la tavola è uno dei piaceri più tipicamente femminili, anche tra chi di noi è più moderna ed emancipata e magari non ama molto cucinare e acquista solo piatti pronti.

Ma quali sono i segreti per avere una tavola perfetta, accogliente e sempre invitante, indipendentemente dall’abilità di chi cucina?

Una prima suggerimento che posso darvi per iniziare ad organizzare la vostra personale “mise en place”, è che gli elementi base dell’apparecchiatura (piatti, bicchieri, posate) devono essere degli evergreen, elementi “trasversali” agli stili e alle mode, che siano prima di tutto pratici, igienici, facilmente rimpiazzabili e utili a valorizzare cibi e bevande.

I materiali per l’apparecchiatura base:

  • Porcellana o ceramica bianca o di colore neutro per i piatti;
  • Cristallo o vetro trasparente per bicchieri e calici;
  • Acciaio per le posate.

Le linee di questi elementi saranno scelte in sintonia con lo stile della vostra casa: lineari per una casa minimal e moderna, tradizionali per un ambiente classico, di design per uno spazio contemporaneo.

0

1.

Apparecchiare ha delle regole fisse: forchetta a sinistra, coltello a destra, almeno due bicchieri, ecc. Ma vi consiglio di disporre sulla tavola solo ciò si userà: inutile mettere il cucchiaio se non c’è la minestra o le candele di giorno; la terza forchetta e  i bicchieri per servire più vini si possono aggiungere nel corso della cena.
Diamo un’occhiata a questo schema su come disporre correttamente gli elementi base dell’apparecchiatura sulla tavola.

1

2.

La personalizzazione della tavola, per enfatizzare il vostro stile preferito, sarà affidata soprattutto a tutti gli elementi di complemento e di decoro (sottopiatti, tovaglia, vassoi, candelabri, segnaposti):

  • rifiniture in legno e decori a fiori o frutta per la casa in stile country ;
  • pezzi classici del design per la casa dalle linee contemporanee;
  • elementi particolari di famiglia o acquistati durante i vostri viaggi, come per esempio i sottopiatti di Murano o la tovaglia ricamata dalla nonna.

In questo modo gli elementi particolari si valorizzeranno e si armonizzeranno, perché messi in risalto da una cornice neutra.

Alcuni suggerimenti:

  • i centrotavola non devono mai essere troppi, considerate circa non più di uno ogni 150 cm, ne troppo alti. Possono essere fatti di fiori, ma non odorosi, di frutta, in argento, in legno o con le candele, di  sera.
  • se la tovaglia è antica e i tovaglioli non bastano, meglio sostituirli tutti con altri, nello stesso tessuto e in tonalità abbinate ai colori dei piatti.

Il vantaggio di utilizzare un’apparecchiatura base è quello di saper adattarsi ad ogni ambiente, ad ogni occasione, e ad ogni periodo dell’anno cambiando semplicemente gli accessori, i complementi e gli elementi di decori, apparendo ogni volta sempre diversa.

Tra l’altro un’apparecchiatura di base neutra risulta molto conveniente anche dal punto di vista economico, in quanto facilmente sostituibile e rimpiazzabile senza perdere tempo in inutili ricerche di elementi fuori produzione ed evitando di avere un servizio “scompagnato”.

In questo modo la vostra tavola sarà sempre perfetta e riuscirete a dare l’idea, con posa spesa e minimo ingombro, di avere una tavola ogni volta diversa, ma sempre accogliente e funzionale, adatta a valorizzare le vostre abilità di cuoca o a minimizzare il fatto che non lo siete … 😉

03

3.

04

4.

13

5.

05

6.

06

7.

07

8.

14

9.

09

10.

08

11.

10

12.

11

13.

15

14.

Benvenuto/a su Amate Stanze.
Se ti va, mi farebbe piacere ricevere un tuo commento per aiutarmi a far crescere il blog, a conoscere meglio le tue esigenze, per una critica educata o anche solo per un saluto veloce.
Se il post ti è piaciuto, condividilo sui social!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *