Per tutti coloro che hanno una seconda casa, che si tratti di una casa per trascorrere il fine settimana, le intere vacanze estive, oppure da affittare, poco importa, per arredare una casa delle vacanze si dovrà tenere conto della praticità e allo stesso tempo mantenere un certo stile!

Ph. planete-deco

Una casa pratica e accogliente

La casa delle vacanze deve essere un luogo aperto e conviviale, ma allo stesso tempo comodo e funzionale, di facile manutenzione. Ciò vale sia nel caso in cui l’appartamento venga utilizzato dai proprietari stessi, sia nel caso in cui venga invece affittato ai turisti.

Per la casa delle vacanze è giusto investire cifre inferiori rispetto alla casa principale, però è bene non risparmiare troppo, poiché acquistare per esempio un letto troppo economico significa rischiare che duri poco e doverlo sostituire nel giro di pochi anni.

In generale, possiamo dire che la seconda casa deve essere pensata con un arredo all’insegna della praticità, che permetta di mantenere organizzato razionalmente lo spazio con idee semplici e fresche, ed elementi d’arredo da comporre liberamente, pieghevoli, impilabili, allungabili e versatili.

Spazi accorpati

Ph. Gravity Home

Nella casa vacanze è possibile accorpare cucina, soggiorno, ed eventualmente anche lo studio. In questo modo si guadagna spazio per prevedere una stanza in più, che è un bene sia in caso di affitto, sia nel caso in cui decidessimo di invitare amici e parenti.

Tanta passione

Vesti le stanze con le tue passioni, con i quadri che ami, i tuoi libri preferiti, profumi e piante che mostrano una casa viva e fresca. Puoi anche aggiungere elementi della cultura locale, come strumenti musicali, cesti, ceramiche, immagini di luoghi suggestivi della città, prodotti dell’artigianato tipico.

Ph. Rue Magazine

Recupero creativo

Arredare la casa vacanze potrebbe rivelarsi l’occasione perfetta per liberare la casa in cui si vive tutto l’anno da cose superflue che possono essere riadattate per donare loro una nuova vita nella loro nuova casa. Un altro modo per contenere i costi sfruttando l’idea del recupero è quello di recuperare arredi e oggetti in mercatini vintage e dedicandosi al fai da te.

La casa da affittare

Se l’arredo della casa vacanze in questione è destinato a un uso pubblico, molto meglio optare per uno stile neutro caratterizzato da colori basici e luminosi e linee discrete e pulite molto apprezzate dalla maggioranza delle persone, come per esempio lo stile scandinavo eventualmente declinato con note più minimal o con tocchi shabby.

Ph. vogliacasa

Altri elementi chiave di questo stile, oltre al bianco, troviamo la presenza del legno e di ambienti luminosi. Se si tratta di una casa al mare, va benissimo introdurre elementi tipici dello stile marinaro, a partire dalla palette colori dominata dal bianco e dal blu.

Ph. delightfull

Inoltre è bene tenere in considerazione che, se si affitta, gli ospiti non avranno bisogno di grandi armadi e tanti mobili in generale e nemmeno tanti complementi d’arredo: acquista solo ciò che è necessario: letto, divano, armadio, tavoli (meglio se allungabili), sedie, qualche poltroncina non troppo ingombrante.

La casa in campagna

In campagna sono protagoniste le cascine ristrutturate rispettando le vecchie strutture e utilizzando i materiali tipici, quali i mattoni a vista, i muri in pietra, le travi in legno, i pavimenti in travertino o cotto. Gli interni risultano caldi, ricchi di comfort e funzionali, caratterizzati da ampie stanze destinate alla convivialità, pensate per essere vissute tutto l’anno, non solo durante le vacanze.

Lo stile country è particolarmente indicato per l’arredamento delle case di campagna poiché è in grado di creare atmosfere accoglienti, in cui è protagonista il legno.

Ph. ContryLiving

In questo stile è possibile mescolare elementi d’arredo recuperati e restaurati ad altri con un tocco più moderno e più contemporaneo. Oppure è possibile declinare il country con qualche dettaglio in stile shabby chic, oppure in stile provenzale per un tocco più elegante e raffinato da adottare anche per gli spazi esterni.

Ph. via Pinterest

La casa al mare

Lo stile mediterraneo insieme allo stile costiero o al marinaro sono gli stili ideali per arredare o rinnovare una casa al mare, trasformandola nel rifugio perfetto dove trascorrere le vacanze.

Gli ambienti realizzati seguendo lo stile mediterraneo adottano soluzioni semplici ma raffinate studiate per ottenere effetto di relax, comfort e benessere naturale.

Ph. ElleDecor

Sia per lo stile mediterraneo che per quello costiero la palette di colori da prediligere è ispirata alla natura, con tanto bianco accostato a tonalità naturali, che richiamano la sabbia, oltre alle sfumature di blu, azzurro e verde acqua che evocano i colori del mare. Tra i materiali puoi includere legnopietra abbinati a elementi in fibre naturali come rattan, vimini e bamboo, anche per l’outdoor. Tra i tessili scegliete tessuti freschi e naturali, come lino e cotone, con tende leggere che lasciano filtrare la luce.

La casa in montagna

In una casa in montagna puoi prediligere lo stile tipico, tutto legno e tradizione, con travi in legno e pareti in pietra a vista, scegliendo un solo colore pieno da abbinare al legno, per esempio il verde oppure il rosso o il blu.

Ph. arterovereantico

Anche per la casa in montagna puoi riproporre lo stile country che risulta molto adatto poiché in grado di creare la giusta atmosfera grazie alla presenza del legno.

Oppure puoi optare per uno stile più contemporaneo, uno stile rustico e chic, minimalista, ma accogliente, con arredi di design, con una palette colori che comprende sfumature neutre per regalare luminosità a tutte le stanze della casa.

Ph. via Archilovers