Hai necessità di rinnovare casa senza spendere un patrimonio o anche solo voglia di dare una ventata di freschezza ai tuoi ambienti? Oppure hai mobili vecchi e un po’ demodé che non ti piacciono, ma così funzionali che fai fatica a privartene?
I mobili vintage, cioè vecchi e di scarso valore, che siano della nonna o acquistati ad un mercatino, sono perfetti per essere ridipinti, reinventati e reinseriti nei tuoi spazi.

Potresti cimentarti nel ridipingere un tuo vecchio mobile con un nuovo colore e rinnovarlo completamente per reinserirlo nella tua casa in base al tuo stile preferito.
Se pensi di non essere portata per i lavori manuali, voglio mostrarti alcuni lavori realizzati in una giornata o anche solo in un pomeriggio da alcune delle mie allieve che hanno partecipato ad un nostro corso di relooking del mobile in compagnia di persone creative che amano mettersi in gioco immerse nella creatività e nel divertimento!
Vediamo dunque insieme alcuni esempi di lavori realizzati da alcune nostre corsiste e per capire quali sono i colori più adatti per ridipingere i nostri mobili in base allo stile che più ci affascina.

Colori pastello polverosi per lo stile shabby

I colori pastello dal tipico aspetto desaturato e polveroso, come le tonalità dei bianchi, l’azzurro polvere, il rosa cipria, il verde salvia e il grigio perla si adattano perfettamente a mobili dalle forme aggraziate che presentano modanature o intarsi. In questo caso l’effetto che otterrete sarà in stile shabby chic.

Oltre ad essere uno stile d’arredo, lo shabby chic è anche una filosofia del riciclo e del recupero, che ama la patina del vissuto e che ciascuno può personalizzare con attenti abbinamenti di pezzi d’arredo. Lo shabby chic può infatti adattarsi e inserirsi in qualsiasi contesto d’arredo, dai più tradizionali a quelli contemporanei, senza stravolgerli, ma donando loro un irresistibile sapore vintage.

Un’idea originale per aggiungere un tocco in più in un mobile decapato a tinte chiare è valorizzarlo con disegni ed immagini floreali, geometriche o scritte a piacimento realizzate a mano libera o a stencil o con trasferimenti d’immagine.

Colori caldi per lo stile country

Per chi ama lo stile country, o rustico anche nella sua declinazione country chic, sono da prediligere, per ridipingere mobili e complementi, i toni caldi, nelle sfumature delle terre, dal giallo all’ocra al color mattone. 

Si deve evitare il bianco assoluto, ma si possono utilizzare in alcuni casi anche sfumature di azzurro e verde salvia, nella nuance “polverosa” e non brillante, tipicamente caratteristica dello stile provenzale, che ben si sposa con interni in stile rustico.

Colori decisi per lo stile industriale

colori base per un arredamento in stile industriale sono il bianco, grigio chiaro, il tortora e tutte le loro sfumature, il ruggine ed il nero. Ma se ami questa tendenza puoi scegliere gradazioni di colore accese per ridipingere i tuoi arredi simulando i vecchi mobili di derivazione industriale dipinti con tinte forti realizzando magari effetti molto scrostati e abbinando il tutto a oggetti d’arredo metallici ridipinti in nuance.

In questo caso il mio consiglio è di tenere presente che il mobile dal colore deciso avrà un impatto molto forte nell’ambiente quindi è fondamentale scegliere la giusta tonalità ed abbinarla con attenzione agli altri elementi decorativi della stanza.

Ancora potresti ridipingere un vecchio mobiletto metallico con pittura effetto lavagna e aggiungere all’ambiente accessori rigorosamente neri, in linea con una delle ultime tendenze colore autunno/inverno 2018.

Photo credit: Carla Costa per Amate Stanze


Se sei interessata ad imparare le tecniche per recuperare i tuoi vecchi mobili in stile shabby, country e industrial, iscriviti ad uno dei nostri corsi di relooking d’interni, cliccando QUI.