In questo articolo troverai idee e consigli su come disporre il tappeto in base alle dimensioni e alla distribuzione del tuo soggiorno e della tua zona pranzo, in modo che sia funzionale e proporzionato ai mobili.

Photo: Etsy

Dove disporlo

Prima di acquistare un tappeto o riutilizzare un tappeto che possiedi già, chiediti dove vuoi disporlo: definita la sua destinazione saprai anche scegliere il materiale, la forma, il colore e la dimensione adatti. Che sia funzionale, scenografico, di pregio, dalle linee pulite, con grafiche ricercate, qualunque sia lo stile della tua casa, un buon tappeto può diventare un punto di forza nei tuoi ambienti. L’importante è sapere come e dove disporlo!

Photo via Pinterest

Stile e atmosfera

I tappeti sono un ottimo strumento capace di evocare con immediatezza lo stile e l’atmosfera da te desiderata per la tua casa grazie alla loro versatilità e all’ampia gamma di alternative disponibili sul mercato. Che tu prefersica lo stile classico o scandinavo, eclettico o retrò, industrial o shabby chic, non c’è che l’imbarazzo della scelta! Grazie anche alle versioni low-cost in varie tipologie di tessuto, quali lana, materiali naturali e plastici e grazie a pattern grafici accattivanti, l’uso del tappeto non conosce crisi.
Ecco alcune idee e modalità per usare bene i tappeti in soggiorno!

Photo: Lindsey Salazar – AD

Grazie alla forma del tappeto si può creare un efficace legame fra i diversi mobili presenti nel soggiorno. A seconda delle caratteristiche dell’ambiente puoi valutare quale forma migliore si addice ad armonizzare lo spazio, se è preferibile un tappeto rotondo, quadrato o rettangolare. In salotto, nella zona divano, il tappeto rettangolare è la scelta più armoniosa perché si adatta perfettamente al divano e consente a tutte le persone sedute di poggiare i piedi sulla superficie tessile.

Photo: My attic

La dimensione del tappeto per il soggiorno dipende fondamentalmente dall’ampiezza della sala e dai mobili in esso presenti. La lunghezza del tappeto dovrebbe essere pari almeno alla larghezza del divano, lasciando un margine fra i 15 e i 25 cm ai suoi lati.

Una possibilità di disposizione consiste nello scegliere un tappeto grande quasi quanto la stanza e che abbia le stesse proporzioni, lasciando circa 45 cm di spazio tra i bordi del tappeto e le pareti (nelle stanze più piccole, questo spazio vuoto si può ridurre). Sul tappeto posizionerai tutti i mobili. Questa sistemazione funziona particolarmente bene con le stanze molto grandi.

Photo: Sugar and cloth

Un’altra ipotesi di disposizione è quella di scegliere un tappeto che sia abbastanza grande da delineare l’area del soggiorno dove si trova il divano, eventuali tavolini e altre sedute, quali poltrone, pouf o sedie imbottite. Se intendi usare nella stessa stanza anche un secondo tappeto, sceglilo pure diverso, ma in colori simili.

E’ meglio evitare i tappeti piccoli, di grandezza circa pari alla dimensione di tavolino da caffè o di una poltrona. Farebbero sembrare tutto l’arredamento della stanza sproporzionato. Se proprio ne avete uno e volete a tutti i costi usarlo, sovrapponetelo a quello più grande.

Photo: Blue barn and cottage

In merito ai materiali, tappeti shaggy o con pelo lungo vanno benissimo, ma per mantenerli belli meglio non bisogna sottoporli al peso dei piedini del divano o a tavolini importanti. Pelo corto e tessitura piatta vanno sempre bene, in particolare per chi ha animali in casa o è soggetto ad allergie.

Photo: Westwing

Per quanto riguarda la sala da pranzo o la zona del soggiorno, in cui avete il tavolo da pranzo, il tappeto sarà una confortevole cornice per momenti conviviali, capace di aggiungere l’atmosfera giusta allo stile da te prescelto, qualunque esso sia!

Photo: My domaine

La dimensione perfetta del tappeto sotto il tavolo da pranzo è quella che permette di spostare completamente le sedie per accomodarsi mantenendole all’interno dell’area coperta dal tappeto. Naturalmente il tappeto dovrebbe essere centrato sotto il tavolo.

Photo: Onechitecture

Per il materiale, meglio prediligere un tappeto a pelo corto o tessitura piatta che è più facile da pulire da briciole o eventuali macchie. Tappeti shaggy o con pelo lungo rischiano di essere rovinati dalla pressione delle gambe di tavolo e sedie.

Photo: Maisons du Monde

Per quanto riguarda la forma, sotto un tavolo rotondo meglio preferire un tappeto circolare o rettangolare. Sotto tavoli quadrati o rettangolari meglio riproporre la stessa forma. Con un tavolo ovale o ellittico va benissimo un tappeto rettangolare.

Photo: At Home in Arkansas

Nel prossimo articolo vedremo insieme come disporre i tappeti nella zona notte della casa, in camera da letto e nel bagno.


Potrebbero interessarti anche questi articoli: