Oggi trattiamo un argomento veramente importante per gli operatori del settore interior design e arredo: il primo incontro con il cliente. Come ci si prepara e come si affronta il primo incontro se ci è stato richiesto un progetto di arredo, di relooking o di styling d’interni?

Obiettivo del primo incontro

Avere subito un buon feeling con il cliente che ti ha contattato sarà l’obiettivo del primo incontro.

Il briefing con il cliente è un momento fondamentale perché è il momento in cui si stabiliscono le basi di fiducia reciproca.

Se il cliente si sente in buone mani si lascerà guidare, godendo di un servizio a cui affidare tutti gli aspetti problematici in tutta tranquillità.

Ricordati che ti verranno fatte molte domande, ma che anche tu dovrai iniziare da subito a capire chi hai davanti e cosa cerca esattamente per poter fare un ottimo lavoro.

Qui di seguito ti lascio una scaletta per il tuo primo incontro con il cliente, in cui ti suggerisco una serie di step da compiere:

Prima dell’incontro:

  • Prepara un portfolio cartaceo e/o digitale adatto alle esigenze del cliente in anticipo.
  • Per creare questa relazione di fiducia e per organizzare al meglio le sue necessità, ti consiglio di predisporre un questionario orientativo, che sottoporrai al cliente a voce sottoforma di domande, in modo da considerare tutti gli elementi che il progetto d’interni dovrà contenere e le esigenze da soddisfare (per es. numero dei componenti/abitanti, età, occupazione di ciascuno, hobbies e interessi, stile di vita e abitudini, preferenze di stile e colori, eventuali esigenze di spazi e/o arredi specifici, presenza di animali domestici, budget a disposizione, ecc.)
  • Uno o due giorni prima dell’appuntamento è importante chiedere una conferma di data, orario e luogo dell’appuntamento.
  • Poco prima dell’inizio dell’incontro, ritagliati del tempo per focalizzare le tue idee e organizzare al meglio i tuoi pensieri e le domande da formulare.

Durante l’incontro:

  • Sii puntuale e vestiti in maniera adeguata adottando uno stile professionale, ma non eccessivamente elegante, in modo da trasmettere la tua professionalità mettendo a proprio agio il cliente.
  • Esponi le tue domande e ricordati di ascoltare molto bene quanto ti dirà, in modo da raccogliere un feedback immediato che ti sarà utile per svolgere il tuo lavoro.
  • Una volta che ti sei effettivamente reso conto dell’entità dell’incarico, informa il cliente delle tue modalità di lavoro (tempi, modalità dei sopralluoghi, tipologie di servizi, ecc.) mettendo in luce le diverse tipologie di servizi che puoi proporgli, cercando di rassicurare e mantenere alto l’interesse.
  • Raccogli tutte le informazioni che ti saranno necessarie per formulare un preventivo adeguato, corredato eventualmente di alcune opzioni e/o servizi extra che il cliente potrà valutare in tutta tranquillità.
  • Ricorda che facendo pratica prenderai sempre maggiore confidenza con questa scaletta di briefing con il cliente, imparerai ad adattarla alle tue esigenze e ti diventerà naturale!

Photo credit: 1-2 Kaboompics, 3 Pexels.


Spero che questo articolo ti sia stato utile! QUI trovi gli altri articoli del blog dedicati ai consigli e tips per la tua attività nel settore home & interior.

Se desideri avviare o dare nuovo slancio alla tua attività di progettazione, styling o relooking d’interni, QUI trovi le mie consulenze personalizzate.