In questo articolo ho raccolto alcuni consigli per fare un buon uso di piante e fiori finti negli interni e per capire come posizionarli correttamente nei tuoi spazi.

Piante finte che sembrano vere in questo elegante soggiorno
Piante finte che sembrano vere in questo elegante soggiorno su architecturaldigest.com

Le piante rendono un’intera stanza molto più viva, rifinita e vibrante e posso dirti che se senti che manca qualcosa in una stanza, probabilmente sono le piante.

Tuttavia, sebbene anche a me piacerebbe riempire ogni angolo della casa con della vegetazione meravigliosa, so anche che non tutte le zone della mia casa sono il luogo ideale per piante e fiori. In particolare, gli angoli bui e le zone vicine ai radiatori sono aree poco adatte alla vite delle piante. Molte piante amano la luce indiretta che non possiamo avere in ogni singola zona delle nostre case.

Anche i fiori freschi sono meravigliosi e sono in grado di aggiungere vitalità, colore e tono ad ogni stanza della casa. Però, come sappiamo, i fiori non durano sempre molto a lungo e possono diventare piuttosto costosi oltre al fatto che la loro bellezza dura poco.

Per questi motivi, una buona idea può essere quella di mescolare piante e fiori finti tra le piante vere che hai già e tra i fiori freschi che via via cambierai. Così, tra l’altro, quando avrai visite, gli ospiti potranno divertirsi ad individuare i falsi tra la folla di piante e probabilmente non sempre indovineranno correttamente.

Quindi ho pensato di condividere alcuni dei miei consigli per l’uso di piante artificiali e fiori finti nei tuoi interni, sia che tu abbia zone della tua casa in cui una pianta non può sopravvivere sia nel caso tu non voglia spendere sempre una fortuna per uno splendido bouquet di fiori freschi.

Un bella pianta artificiale in vaso metallico con piedi
Un bella pianta artificiale in vaso metallico con piedi su coxandcox.co.uk

Le foglie cerose e i fiori folti sono più facili da falsificare

Cerca piante finte le cui essenze vegetali reale di riferimento abbiano già un aspetto ceroso e un po’ di plastica. Per esempio, le foglie di monstera sembrano già un po’ cerose, quindi puoi probabilmente far passare per vera la tua versione artificiale senza che nessuno se ne accorga. Il ficus lyrata (violino  foglia di fico) ha pure grandi foglie cerose e quindi si fonderà abbastanza bene con le versioni finte, considerata la somiglianza. 

Una bella pianta artificiale per valorizzare l'ingresso
Una bella pianta artificiale per valorizzare l’ingresso su giardini.lium.club

Acquista verde artificiale di qualità

Ci sono un sacco di piante artificiali e fiori finti economici sul mercato, ma se acquisti un prodotto di buona qualità, migliori saranno la durata e la resa nel tempo. Le piante artificiali più economiche tendono a usare solo la plastica per replicare l’aspetto reale, invece il verde artificiale di qualità più elevata usa vari tipi di tessuti, dando un aspetto generale migliore alle piante senza quel componente “ceroso”. Un verde finto di buona qualità, che sia plastica o con un mix di tessuto, dovrebbe durare anni e anni, molto più a lungo del verde finto  economico che dovrai molto probabilmente sostituire tra un anno.

Piante finte e cere mescolate insieme
Piante finte e cere mescolate insieme su architecturaldigest.com

Mescola vero e falso

Ti sconsiglio di scegliere piante finte dove ci sono molti fili delicati, che replicati in plastica, tendono ad apparire più falsi delle loro controparti folte e frondose. Sui fiori finti, piccoli frutti di bosco o ciuffo riempitivi possono sembrare spesso troppo duri e falsi se replicati in plastica. Più intenso e morbido sarà il bouquet, più sembrerà reale.

Il mio consiglio per come utilizzare al meglio le piante finte nel tuo arredamento è quello di mescolarle con piante vere. Usando questo trucco, cioè quando raggruppi il vero e il falso insieme, è spesso difficile capire la differenza poiché il tuo occhio semplicemente presuppone che siano tutti veri.

Un soggiorno con piante finte molto realistiche su etsy.com

I posti migliori per utilizzare piante finte

Quando guardi le piante artificiali molto da vicino, è possibile accorgersi più facilmente che sono finte, quindi trovo che sia opportuno posizionarle in posti lontani dal passaggio e da dove svolgono azioni quotidiane.

 I posti migliori in cui posizionare le piante finte sono anche le aree in cui sarebbe più difficile annaffiarle se fossero vere. Quindi considera le parti in alto sulle cime degli scaffali o zone in cui appenderle al soffitto.

Altri luoghi ottimi posti per piante finte sono anche gli angoli più scuri delle stanze, dei corridoi o dei bagni che non ricevono mai molta luce. Puoi metterli in queste aree più scure e dimenticartene perché non hanno bisogno di essere annaffiate! L’unica cosa di cui hanno bisogno è di essere spolverate ogni tanto. 

Un bellissimo bouquet molto realistico
Un bellissimo bouquet molto realistico su ideedecorazione.club

Acquista fiori finti stagionali

Il mio ultimo consiglio è quello di considerare l’acquisto di fiori finti che coincidono con le stagioni per farli sembrare un po’ più realistici. Quindi potresti, per esempio, riporre le tue finte peonie in inverno, perché sono fioriture della primavera-estate. In autunno, potresti usare i fiori secchi e, in inverno,  foglie e bacche scure. Se fai ruotare i tuoi fiori finti ogni tre-quattro mesi, avrai meno probabilità di stancarti di loro. Basta pulirli, riporli in un posto sicuro fino a quando non è il momento di rimetterli di nuovo fuori in bella vista.

Puoi anche prendere in considerazione l’acquisto di diversi colori e varietà dei tuoi preferiti e mescolarli e abbinarli regolarmente per creare bouquet diversi per farli sembrare freschi e diversi nella tua casa.


Ti é piaciuto questo post? Per non perderti i prossimi, iscriviti alla newsletter di Amate Stanze. Riceverai una e-mail mensile con gli ultimi articoli e in regalo la guida 20 idee di styling e relooking per la casa: basta cliccare qui