La camera da letto è il luogo più intimo della casa e dovrebbe essere fonte di tranquillità.
La camera da letto solitamente può contenere i seguenti elementi d’arredo:
– il letto;
– uno o due comodini;
– un cassettone;
– un armadio;
– uno o più sedie;
– una poltroncina;
– una piccola scrivania, in alcuni casi.

02

Per progettare e arredare la camera da letto è necessario tenere presente alcune misure per il dimensionamento minimo:

– un letto matrimoniale misura 160-180 cm di larghezza e 210 cm circa di lunghezza, se la testata non è troppo ingombrante; esistono anche letti, ad una piazza e mezzo, larghi solo 140-160 cm;
– attorno al letto va prevista una zona per gli spostamenti larga almeno 60 cm;
– l’armadio è profondo 60 cm e per una coppia è sufficiente che sia composto da tre moduli da 90 cm di larghezza per un  totale di 270 cm, più un mezzo modulo da 45 c, per la biancheria di casa, l’asse da stiro, l’aspirapolvere, ecc.;
– anche davanti all’armadio è necessario prevedere uno spazio per il movimento e per l’apertura delle ante di almeno 60 cm;
– i comodini hanno la misura minima di un quadrato di 40 cm per lato;
– è bene prevedere anche un piccolo ingombro di 120 cm di larghezza e di 50 cm di profondità per una culla, uno scrittoio o un cassettone;
– ricordiamo che la camera da letto matrimoniale (per due persone) deve avere una superficie minima di 14 mq, mentre la camera da letto singola ( per una persona) deve avere una superficie minima di 9 mq.

In camera da letto è sempre possibile ricavare un angolo, all’interno dell’armadio o esterno, per un piccolo studiolo. E’ bene anche conservare parte della superficie libera per stirare comodamente oppure per svolgere alcuni esercizi ginnici.
Se la stanza vi sembra troppo piccola, potete compensare dipingendola con colori chiari e tenui. Se invece vi sembra molto grande, potete colorarla con tonalità vivaci per creare un senso di intimità.

01

03

Immagini di Amate Stanze dal Salone del Mobile e Fuori Salone di Milano, varie edizioni.