Sulle colline di Ventoso, a pochi chilometri da Scandiano (RE), sorge il castello di Torricella, splendido complesso che ha ospitato, mercoledì 13 luglio 2016, la lezione magistrale del prof. Franco Cardini, ospite d’onore dell’evento, intervistato da Elena Bianchini Braglia, in occasione della serata inaugurale dell’associazione culturale “Scandiano e Identità”.

0102

La serata, che ha avuto un grande successo di pubblico, è stata un’occasione più unica che rara anche per l’opportunità di conoscere da vicino il castello, monumento nazionale dal 1861, che è di proprietà privata della famiglia Cugini.

01A
A metà Quattrocento i Boiardo divenuti signori di Scandiano, lo trasformarono in dimora estiva e qui tradizione vuole che Matteo Maria Boiardo abbia composto parte del suo poema cavalleresco, l’Orlando innamorato. Quel che restava del castello fu poi venduto dalla comunità, nel 1861, al prof. Prospero Cugini, che ne affidò la ristrutturazione, dal 1864, agli architetti Cesare Costa e Pietro Marchelli, che firmò le tavole di progetto. I lavori di restauro interessarono il consolidamento della torre e la costruzione di un nuovo edificio di residenza a fianco della stesa, in forme neomedievali, ripristinando le originarie sembianze di fortificazione medioevale.

Vi lascio con le immagini dell’ambiente al piano terra della torre dove si dice che il Boiardo abbia scritto l’Orlando innamorato.

04 03

Photo credit: Carla Costa

Benvenuto/a su Amate Stanze.
Se ti va, mi farebbe piacere ricevere un tuo commento per aiutarmi a far crescere il blog, a conoscere meglio le tue esigenze, per una critica educata o anche solo per un saluto veloce.
Se il post ti è piaciuto, condividilo sui social!

2 Comments on Una serata al castello di Torricella

  1. Amate Stanze
    8 novembre 2016 at 13:33 (6 mesi ago)

    Il castello è privato, viene aperto raramente per ospitare visite guidate o iniziative culturali. Grazie a lei!

  2. Giampaolo
    6 novembre 2016 at 18:27 (6 mesi ago)

    Sorpresa !! Sono in strada e passeggio in macchina da Scandiano e….banggghh Eccoti un castellovero !!
    Che sorpresa e che emozione

    Vorrei completare il tutto visitando il castello.
    Si può??
    Grazie per la bella iniziativa.
    Poli prof. MaurizioGiampaolo

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *