Il blog per chi lavora nel settore interior & home è uno strumento utilissimo che si può integrare nel tuo sito web e permette di comunicare con i potenziali clienti in modo diretto ed immediato.

Fare blogging consente infatti di farsi conoscere offrendo informazioni di valore riguardanti tematiche relative ai tuoi servizi/prodotti.

Interior design blogger

Il mio blog Amate Stanze, per esempio, è nato un po’ per gioco, ma piano piano è diventato una parte importante del mio lavoro e mi ha permesso anche di scoprire una dimensione a me molto congeniale legata alla scrittura e all’approfondimento di tematiche inerenti l’interior design, l’home styling, ed il recupero creativo degli spazi. E così il blog è diventato sempre più una parte importante del mio lavoro.

Te lo posso dire con certezza, io ho imparato a fare blogging provando e sbagliando. Ogni tanto mi chiedo anche se, ad aver saputo alcune cose già agli inizi, avrei raggiunto gli stessi o più significativi traguardi in minor tempo. Indietro non posso tornare, ma posso condividere con te alcune consigli sul blogging che ho imparato nel tempo.

1. L’opportunità di migliorare la professionalità

Il tuo blog è la tua vetrina virtuale e se lavori bene le persone se ne accorgono e ti contattano. Avere un blog curato e con un buon seguito può portare a creare una rete di contatti e può generare una serie di opportunità lavorative e collaborazioni. Io ad esempio tramite il blog trovo clienti online e offline per le mie consulenze ed i miei corsi.

Blog di interior design

2. Sviluppo del personal branding

Il blog ha un forte impatto sul personal branding, cioè sulla strategia che ti porta a saper spiegare che problemi risolvi e che risultati fai ottenere alle persone che si rivolgono a te per un servizio o un prodotto. La gente ti pagherà se e solo se ti percepisce come un esperto del settore e se è convinta che tu possa aiutarla a risolvere un problema.
Inoltre ogni post pubblicato sul blog rimane online posizionandosi su Google a tempo indeterminato e può sempre essere trovato da clienti interessati alle tematiche di cui scrivi sul blog e ai tuoi prodotti/servizi.

Creare un calendario editoriale

3. L’importanza di creare un calendario editoriale

Il blogging può essere molto difficile da rispettare, a volte, soprattutto quando si ha un lavoro a tempo pieno e altre responsabilità. Creando un calendario di contenuti per sapere esattamente cosa e quando stai postando, ti aiuta ad avere il controllo su ciò a cui stai lavorando e sarai più propensa a rispettare il programma.

4. Il vantaggio di creare una community

I visitatori che ritornano sul tuo blog condivideranno i tuoi contenuti molto più dei nuovi visitatori. Per incentivare i lettori a tornare a visitare il tuo blog, è importante creare una mailing list a cui inviare una newsletter che possa informare i tuoi lettori più fedeli, cioè la tua community, che hai creato per loro nuovi contenuti da leggere.

Home office per il blogging

All’inizio, quando ho creato la newsletter di Amate Stanze, gli iscritti salivano davvero pochissimo e la sensazione era quella di perderci solo del tempo. Da quando ho iniziato a pensare ad una piccola strategia per lanciare la newsletter, a creare contenuti più specifici, a invogliare i lettori ad iscriversi e soprattutto a non disiscriversi, la newsletter ha cominciato  crescere e attualmente è in continua crescita.

consigli blogging settore interior & home

Questi sono solo alcuni vantaggi che può portarti il fare blogging. Quindi il mio consiglio è quello di investire tempo ed energie per migliorare il tuo blog!


Se hai un blog o vuoi aprirne uno e vuoi capire come gestire un blog di successo per far crescere il tuo business e la tua reputazione professionale, non mancare al Corso base di blogging, il 27 ottobre 2019 a Modena. In questo corso, Irene Marone, Web marketing specialist, copywriter e content strategist, ti svelerà tutti i segreti del blogging. Qui trovi tutte le informazioni sul corso, ti aspetto!