Oggi il confine tra “casa” e “ufficio” è sempre meno netto e sempre più persone lavorano da casa attraverso internet e le nuove tecnologie.

Per questo motivo è necessario rendere il proprio appartamento un luogo adatto alla propria professione e allo stesso tempo rendere lo studio accogliente come una casa.

Innanzitutto per iniziare a progettare il tuo home office devi porti alcune domande che ho individuato per te qui di seguito:

– Di quali oggetti e complementi hai bisogno per il tuo lavoro?

– Com’è la tua area di lavoro ideale?

– Quali scelte possono renderla confortevole?

– Quali idee possono renderla stimolante?

A questo punto, è necessario trovare lo spazio adatto all’interno dell’abitazione. Ecco una lista di luoghi ideali:

– la stanza-studio;

– la camera degli ospiti;

– un angolo del soggiorno;

– una zona della mansarda;

– un angolo della cucina;

– ecc.

Per creare uno spazio di lavoro ideale lascia che siano i colori, i mobili e la tua fantasia i protagonisti del design dell’ambiente!

Scegli i colori che stimolano la tua creatività, fai un check della quantità di luce di cui hai bisogno, scegli accessori pratici, seleziona quelli veramente necessari e non dimenticare l’importanza della selezione dei contenitori (cassettiere, armadietti, scaffali, mensole, ecc.). Studia soluzioni originali ai soliti mobili d’ufficio, personalizza e crea il tuo spazio in base alle tue vere esigenze.

Inventa e componi le decorazioni da scrivania e tutti gli oggetti utili ad organizzare al meglio gli spazi, come scatole, contenitori e porta penne: qualche decoro per rallegrare e personalizzare lo spazio come una tazza decorata usata come porta penne o un bel taccuino con la stampa della tua frase preferita.

Ricordati di scegliere una bella lampada da tavolo che servirà anche da decorazione.

Ecco 5 idee per il tuo spazio di lavoro:

  1. Un angolo studio sobrio ed elegante in stile classico, in cui la luce naturale si fonde armonicamente con i toni neutri degli accessori. Non eccedere con gli oggetti, ma prediligi l’utilizzo solo di ciò che è realmente essenziale, evitando così che la scrivania possa risultare confusionaria. Non dimenticare di aggiungere le foto di persone care da guardare per ricordarci perché sorridiamo.

foto via Undecorate

  1. Un vecchio tavolo di legno, una sedia di design e la parete trasformata in bacheca per i promemoria e per le ispirazioni. I tuoi colori preferiti per per bigliettini, fogli, buste, portafoto o elementi decorativi, per tocchi di personalità da lasciare sempre in bella vista. Poche e semplici cose che servono, il resto tutto organizzato in contenitori e cassetti. Pratico ma soprattutto femminile. In poche parole uno studio perfetto, ma con quel pizzico di vanità che lo rende ancora più piacevole da vivere.

foto via The House That Lars Built

  1. Un home office in stile urban jungle. Piante e fiori risolvono gran parte dei problemi, da quelli di umore a quelli di arredo. Un cesto con una pianta verde o bel vaso di fiori freschi sulla scrivania, oltre ad abbellire e rallegrare il nostro angolo da lavoro, regalano anche sensazioni positive e di pace. Sedersi alla scrivania deve essere prima di tutto un piacere.

foto via Westelm

  1. Se non ci sono altri posti a disposizione, con un po’ di creatività anche lo spazio più stretto ad angusto diventa un luogo originale e pratico! Il sottoscala può essere usato per creare un piccolo spazio di lavoro con un piano fissato alla parete, una sedia, una cassettiera ed un abbinamento di toni neutri posti in contrasto con il nero per un angolo dalla forte personalità!

foto via Mansarda.it

  1. Una parete dipinta di nero lavagna è un’ottima soluzione pratica e originale se hai a disposizione soltanto una nicchia per il tuo home office oppure se vuoi mettere in risalto la parete di fondo del tuo spazio.

foto via Apartment Therapy

Per finire ti lascio un piccolo REGALO!

CLICCA QUI per scaricare il pdf che ho preparato per te ed inizia a progettare la creazione o la trasformazione del tuo home office!