La casa è un guscio protettivo, custode di vite e di esistenze, luogo privilegiato dell’anima, simbolo di sicurezza e di stabilità, ma anche scenario fantastico, adatto ad ospitare i personaggi creati dalla mente degli scrittori.
Sono molti, nel corso della storia, i testi letterari che proprio alla casa hanno dedicato il loro titolo. Da grandi capolavori letterari fino alla letteratura più recente. Da oggi si inaugura una nuova rubrica dedicata alla letteratura sul tema della casa nelle sue molteplici sfaccettature lasciandovi, in ordine sparso, alcuni consigli di lettura. Oggi iniziamo con un libriccino, molto piccolo, ma molto interessante, in quanto un inedito di Virginia Wolf.

29062015160801_sm_12607-800x399

Casa Carlyle di Virgina Wolf

Da un prezioso inedito quadernetto di appunti scritto nel 1909 e casualmente ritrovato, alcuni “schizzi” scritti di getto dell’autrice e destinati alla successiva elaborazione. I temi trattati prendono spunto dall’esperienza quotidiana dell’autrice e sono fortemente autobiografici: tra questi una visita alla casa dello storico Thomas Carlyle ed una alla casa Darwin a Cambridge.

Vi lascio alcune immagini degli interni di casa Carlyle a Londra, oggi casa museo.

a-chelsea-interior-by-robert-tait

Il dipinto di Robert Tait raffigurante i Carlyle’s nel loro salotto | © National Trust Images / Matthew Hollow)

 

sw35hl-carlyles-house

Salotto di Casa Carlyle | © NTPL/Michael Boys

attic-study

Attico-studio di Casa Carlyle | Geff Skippings © National Trust

 decoupage-screen

Il pannello a decoupage di Jane Carlyle | Geff Skippings © National Trust

Benvenuto/a su Amate Stanze.
Se ti va, mi farebbe piacere ricevere un tuo commento per aiutarmi ad aggiungere valore al blog, a comprendere meglio le tue esigenze, per una critica educata o anche solo per un saluto.
Se ti è piaciuto il post, condividilo sui social!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *