Chi è l’Home Stylist? L’Home Stylist è una figura professionale conosciuta soprattutto all’estero, in particolare nei paesi anglosassoni.

Di cosa si occupa? L’Home Stylist si occupa di interni e “veste” l’ambiente secondo i gusti e la personalità di chi li vive, ma anche secondo l’atmosfera e le peculiarità dello spazio. Può occuparsi di diverse tipologie di lavori che possono andare dal progetto dell’arredo completo di una casa a piccoli interventi come il cambio dei complementi d’arredo, delle finiture, dei materiali, del colore delle pareti, sempre nell’ottica di valorizzare lo spazio.

Che competenze deve avere? Sono richieste diverse competenze proprie degli ambiti di architetto, interior designer, arredatore, stilista. Per questo motivo molte home stylist hanno alle spalle studi da interior designer o architettura, mixando le competenze in entrambi i settori, mentre altre hanno svolto studi in facoltà artistiche o istituti d’arte. In realtà non esistono ancora percorsi didattici specifici.

Quali sono gli sbocchi professionali? Collaborazioni con gli show-room, con le agenzie immobiliari, con gli studi di architettura, con aziende oppure come supporto tecnico nella ristrutturazione, per la scelta dei materiali e dei colori degli spazi, sono tra le opzioni più diffuse. Se ti senti pronta a gestire un’attività in proprio, puoi proporti come freelance.

Quali doti deve avere?

  • Creatività ed empatia: è un mestiere molto creativo, che richiede capacità di visione e di ascolto del cliente, dei fornitori e delle varie figure con cui ci si deve interfacciare. Bisogna cioè entrare in empatia con le persone, osservandole per cogliere i loro gusti, facendo le domande giuste per intercettare i loro desideri.
  • Fare ricerca: l’Home Stylist deve essere sempre aggiornato sulle nuove tendenze, frequentando le fiere del settore e andando anche a caccia di oggetti insoliti nei mercatini, in negozietti artigianali, per trarre ispirazione e per utilizzarli al momento giusto. E’ molto importante trovare spunti sempre nuovi di ispirazione dalle mostre d’arte e di design, ai viaggi, alla semplice osservazione della natura, alla ricerca di immagini sul web.
  • Flessibilità: l’Home Stylist deve avere un linguaggio stilistico riconoscibile, ma deve anche mantenere una mente aperta comprendendo come utilizzare la bellezza e le caratteristiche di ogni stile per valorizzarle a seconda del bisogno.
  • Passione e buon gusto: è necessario avere la passione ed il gusto per il dettaglio, facendo attenzione ad eventuali piccoli difetti, a un colore non del tutto appropriato o alla posizione degli oggetti non ancora perfetta.

Ti potrebbe interessare leggere anche: Trova la giusta ispirazione con la mood board

Se questa professione ti appassiona e vorresti conoscere più da vicino questo mondo puoi iscriverti ai nostri Corsi base di Home Styling di 4 ore ciascuno che si terranno a Modena, utili per chi vuole farsi un’idea su questo tema.
Clicca qui sotto per conoscere maggiori informazioni sui corsi:
Corso base di Home Styling: creare la moodboard
Corso tecniche di Home Styling


Immagini: 1 Emma Blomfield, 2-3 Kaboompics.